MENU

Propaganda

Chiamata agli artisti

Hackmeeting è l’incontro annuale delle controculture digitali italiane, di quelle comunità che si pongono in maniera critica rispetto ai meccanismi di sviluppo delle tecnologie all’interno della nostra società.

Il motivo per cui ci piace il concetto di hacking è l’idea di poter capire, modificare e ricreare quanto ci sta attorno. Pensare l’hacking nel suo aspetto meramente tecnico e legato all’informatica è riduttivo. La realtà è spesso difficile da leggere, complicata da modificare e interagire con essa è impegnativo. Nel mondo dei terminali c’è un comando che sembra esemplificare e aiutare a risolvere questa condizione: chmod -R 777 / Permesso di lettura, scrittura e esecuzione su tutto per tutte. Accedere alle informazioni e ai saperi per leggere la realtà, poterla riscrivere e plasmare secondo i principi del 777.

Fino a qui vi abbiamo esposto il principio del 777, ora complichiamo la faccenda. I comandi li danno gli amministratori delle macchine che concedono alle utenti dei privilegi. Noi vogliamo scardinare il sistema che prevede privilegi e concessioni. Quello che abbiamo in mente è molto più simile ad una “privilege escalation”* in cui i permessi non vengono donati ma vengono presi. Dalla nostra condizione di semplici utenti vogliamo riprendere il controllo della nostra realtà senza attendere concessioni dall’alto ma costruendo percorsi dal basso per ottenere la possibilità di leggere, scrivere ed eseguire modifiche sul reale e così autorealizzare il 777.

* In informatichese per privilege escalation si intende: utilizzare un bug, un errore progettuale o di configurazione di un software applicativo o sistema operativo per acquisire il controllo su risorse normalmente precluse a un semplice utente.

Il tema non è semplicissimo ma ci piaceva l’idea di creare una nuova sfida, ovviamente abbiamo bisogno di tutte voi per condividere e cercare illustrazioni all’altezza.

Grazie,